Ritorno alla Geopoesia - Geologia 2000 [ http://www.anisn.it/geologia2000 ]


Arnold Boecklin
( 1827 - 1901 )




Signore e signori:
il pittore svizzero Arnold Böcklin eseguì ben cinque versioni di questo famoso quadro in cui in un'atmosfera mistica sembrano fondersi classicismo e surrealismo. L'isola dei morti trae spunto più da una visione onirica che da un modello reale. Sembra ambientata in uno scenario mediterraneo in cui la figura portante è un improbabile massiccio calcareo noto come "il cratere" per la sua forma concava. In realtà la chiusura anteriore è un muro megalitico che arricchisce la simbologia ed esaspera il senso di immobilià e di silenzio. L'autore stesso affermava: "Chi guarda questo quadro deve aver timore di disturbare il solenne silenzio con una parola espressa ad alta voce". Effettivamente l'immagine lascia senza parole e non c'è da stupirsi se tra i più appassionati estimatori di quest'opera ci sono stati personaggi come Sigmund Freud e Adolf Hitler. (A.N.)




L'isola dei morti - Arnold Boecklin (1880)


| Indice Geopoesia | Home Page |